MEDICI

  • Dottoressa Bianca Andreoli

    La Dott.ssa Andrea, specialista in fisioterapia, si è diplomata nel metodo Pilates Fisios Metodo Silvia Raneri ® una disciplina fisioterapica adatta per curare mal di schiena e dolori posturali.

RICHIEDI INFORMAZIONI

MEDIA

Pilates Fisios - Metodo Silvia Raneri ®

Pilates fisios è un'attività fisica che permette di conseguire il controllo motorio necessario per ottimizzare la postura nelle ore di lavoro e studio, perfezionare la perfomance nello sportivo,rinforzare il movimento corretto nei soggetti che hanno subito un intervento chirurgico,ridurre notevolmente il rischio di infortuni nelle persone anziane.

Pilates fisios non è limitato ad una generica attività ludico-sportiva ma si propone come uno strumento che il clinico offre al paziente per il miglioramento dello stile e qualità di vita.

 

Il setting riabilitativo e la guida di un professionista della riabilitazione permettono di massimizzare due aspetti principali della pratica pilates:

1) La personalizzazione del lavoro di ricerca di controllo motorio,

2) La continua ricerca della performance secondo parametri clinico sanitari obiettivabili.

 

Come avviene una seduta e progressioni

Pilates fisios si basa sul CONTROLLO MOTORIO rendendo il paziente consapevole della propria posizione nello spazio attraverso l'attivazione stabilizzante del core centrale (trasverso addominale, muscoli della colonna,pavimento perlvico, diafframma toracico).

Consente un minor carico miotendineo e un miglioramento del dispendio energetico per il mantenimento di una postura stabile protratta.

 La progressione avviene permettendo alla ripetizione di far ottenere che l'allineamento stabile dei riferimenti corporei passi dal controllo cognitivo all'automatismo.

Il paziente viene quindi introdotto al mantenimento della stabilità durante il movimento coordinato degli arti e in posture diverse, in crescente grado di difficoltà. 

Le sedute di pilates fisios si svolgono in piccoli gruppi nel contesto della palestra riabilitativa. La fase preliminare all'inserimento in gruppo consiste in una valutazione individuale, durante la quale il fisioterapista:

- Esamina l'anamensi clinica del soggetto qualora sia esso un paziente CTR o abbia intrapreso un percorso riabilitativo in passato 

- Valuta i rapporti tra catene miofasciali del soggetto in relazione alla catena anteriore profonda e individua le facilitazioni in base alla dominanza di catena, nonché le criticità in relazione a movimenti articolari non dissociati.

- Esamina l'attività lavorativa o sportiva del soggetto, le posture prevalenti ed individua con lui gli obiettivi da perseguire e l'ordine di priorità, mettendo in evidenza gli indicatori di funzionalità per obiettivare i risultati ottenuti.

 

Controindicazioni:

Deficit cognitivo e attentivo , gravidanza, neoplasia, dolore da patologia in fase acuta, marcata osteoporosi, neoplasia, infezione sistemica in corso.