MEDICI

  • Dottor Piermalachia Dardani

    Specialista in reumatologia e fisiatria

    Visite in libera professione in reumatologia: martedì dalle 15.00/18.00 e venerdì dalle 08.30/12.30

    Visite in libera professione in fisiatria: martedì dalle 15.00/18.00 e venerdì dalle 08.30/12.30

RICHIEDI INFORMAZIONI

Reumatologia

La reumatologia studia condizioni morbose che determinano disturbi a carico dell'apparato locomotore e dei tessuti connettivi di tutto l'organismo. 
I processi patologici che sostengono le malattie reumatiche sono vari: degenerativi, infiammatori, dismetabolici.
In alcuni casi, tuttavia, vanno considerati anche meccanismi psicogeni e psicosomatici. Il decorso di queste malattie può avere durata variabile, ma nella maggior parte dei casi è cronico. 
Indagini governative negli Stati Uniti hanno dimostrato che almeno 1/3 della popolazione soffre di sintomi a carico dell'apparato muscolo-scheletrico.

Classificazione delle malattie reumatiche

  • Reumatismi infiammatori: artrite reumatoide, spondiloartriti sieronegative, artrite psoriasica, spondilite anchilosante, sindrome di Reiter e artriti reattive, enteroartriti, artriti croniche giovanili e reumatismo articolare acuto.
  • Connettiviti: Lupus Eritematoso Sistemico, sclerodermia, sindrome di Sjogren, polimiosite e dermatomiosite, connettivite mista, vasculiti (poliarterite nodosa, poliangioite microscopica, sindrome di Churg-Strauss, vasculiti da ipersensibilità, porpora di Schonlein-Henoch, crioglobulinemia mista, vasculite ipocomplementemica, granulomatosi di Wegener, arterite di Takayasu, malattia di Kawasaki, morbo di Burger, malattia di Behcet, eritema nodoso, sindrome di Cogan), polimialgia reumatica e arterite a cellule giganti, policondrite ricorrente, sindrome da anticorpi anti fosfolipidi.
  • Artriti infettive: batteriche, da miceti, da parassiti, virali, da HIV, malattia di Lyme.
  • Artriti da microcristalli: gotta, condrocalcinosi, artropatia da idrossiapatite.
  • Reumatismi ricorrenti: idrarto intermittente, reumatismo palindromico, febbre mediterranea familiare, sindrome da iper-IgD, panniculite ricorrente e sinovite transitoria dell’anca.
  • Artrosi e altre malattie degenerative: artrosi, polientesopatia iperostosante dismetabolica e lombalgie.
  • Malattie da deposito: emocromatosi, emofilia, morbo di Wilson, malattia di Fabry e morbo di Gaucher.
  • Manifestazioni articolari da alterazioni endocrino-metaboliche: acromegalia, iperparatiroidismo, diabete mellito e affezioni tiroidee.
  • Malattie ereditarie del tessuto connettivo.
  • Malattie dell’osso: osteoporosi, osteomalacia, morbo di Paget, osteonecrosi e neoplasie.
  • Reumatismi extrarticolari: sindrome fibromialgica e reumatismi extrarticolari localizzati.
  • Affezioni neurologiche e neurovascolari: neuropatie da compressione, algodistrofia e artropatia di Charcot.
  • Manifestazioni reumatiche in corso di altre malattie: sarcoidosi, malattie del sangue (Linfomi, Leucemie, Mieloma Multiplo ecc), malattie metaboliche, malattie epatiche e  malattie del pancreas.
  • Miscellanea: fenomeno di Raynaud e sindrome di Tietze