MEDICI

  • Dottor Roberto Citarella

    Medico chirurgo specialista in chirurgia generale

    Visite in libera professione: dal martedì al venerdì dalle 13.00/19.00

    Visita posturale

    Esame del Piede: in Statica e Dinamica per la realizzazione di plantari Ortopedici e Propriocettivi Esame Posturale: con Pedana Stabilometrica integrata con sistema video computerizzato Body Analisis Kapture - Ozonoterapia - Patologia delle Articolazioni - Pedana Dinamometrica Ricostruzione 3D della Colonna con sistema Surface 

    Visite in libera professione: prenotazione in segreteria C.T.R.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Visita posturale

La visita Posturale

Il posturologo deve essere colui che  mette in relazione le informazioni che provengono da recettori diversi, al contrario dello specialista che tende a rimanere all'interno del proprio settore di competenza. Non  si limita soltanto alla valutazione delle simmetrie o asimmetrie del sistema muscolare e scheletrico ma si devono attuare tutta una serie di test definiti posturali che sono in grado di testare le  informazioni in entrata alle quali attraverso la mediazione del sistema nervoso centrale si avrà la risposta muscolare.

Attualmente oltre ai test clinici con il quale vengono testati  i vari apparati che costituiscono l'input della patologia posturale  il Posturologo  si avvale di apparecchiature in grado di effettuare studi quali la stabilometria effettuata con una pedana stabilometrica che quantitativamente e qualitativamente può fornire informazioni sui vari apparati attraverso l'analisi dei parametri rilevati.

Il trattamento della patologia posturale non è altro che il mettere in ordine i vari apparati secondo una giusta consecutio di trattamento che può andare da quello ortottistico, all'uso di un plantare, all'uso di un byte, al trattamento fisioterapico manuale.

 

 

La posturologia

E’ quell’ insieme di fenomeni che il nostro corpo mette in atto per cercare di combattere contro la forza di gravità. La posturologia può essere definita come una scienza transdisciplinare che si occupa delle problematiche posturali. Le problematiche posturali sono tutti quei disturbi funzionali che derivano da un alterato meccanismo di regolazione posturale.

L’atteggiamento posturale diventa espressione dei processi adattativi messi in opera dal Sistema Nervoso Centrale per compensare una qualsiasi disarmonia patogena interna ed esterna all’individuo.

La postura di una persona è il risultato di numerosi meccanismi che agiscono e interagiscono tra loro per permetterci di stare in piedi, di muoverci, di relazionarci, insomma di contrastare ancora una volta la forza della gravità.

 

I vari segmenti corporei vengono mantenuti in determinate posizioni dal sistema muscolare e fasciale ma non sono questi sistemi i responsabili della nostra postura, o meglio i muscoli sono gli attori ultimi del sistema posturale in quanto reagiscono a stimoli provenienti da un computer centrale (il Sistema Nervoso Centrale) che regola la nostra postura in base ad una serie di informazioni che gli vengono fornite dai recettori (sensori particolari dislocati in varie parti del nostro corpo e che sono specializzati a raccogliere ognuno determinate informazioni).

Quindi ogni essere vivente mantiene la propria postura mediante l’integrazione centrale delle funzioni dei propiocettori e degli esocettori. Se un recettore è in sofferenza e gli altri vicariano bene, il paziente è in compenso, se più di un recettore è sregolato la integrazione cerebrale dei segnali non avviene efficacemente ed il paziente va fuori compenso. Nel primo caso l’integrazione cerebrale avviene con modesto surplus di consumo di energia, nel secondo caso si ha un notevole consumo di energia.

Ciò provoca numerosi e vari disturbi più o meno associati, che sono: senso di instabilità, astenia, facile stancabilità, affaticamento visivo, difficoltà alla concentrazione, cefalea, olori osteomuscolari, podalgia, sciatalgia, senso di inadeguatezza, irritabilità, irrequietezza, depressione.

Fondamentalmente il sintomo principale che tale figura si trova davanti è il dolore non tanto dato da una patologia precisa ma determinato dalla perdita dei compensi che l'organismo del paziente ha instaurato come difesa.. Con la posturologia è possibile la diagnostica integrata del funzionamento dei recettori principali: occhio, pelle, bocca, piedi e attuare la terapia specifica, avvalendosi di tecniche di medicina manuale e non, opportunamente selezionate per ogni paziente.